PSICOLOGIA DELLO SPORT

METODI E TECNICHE DELLA PSICOLOGIA DELLO SPORT

L’attività sportiva richiede costanza e motivazione nell’allenamento, capacità di accettare la fatica fisica, abilità nel gestire la pressione emotiva sia prima che durante la gara, una forte motivazione per affrontare i sacrifici. Lo psicologo dello sport ha il compito di procurare all’atleta gli strumenti più adatti per migliorare la propria prestazione, attraverso l’utilizzo di tecniche che lavorano sugli aspetti psicologici che affiancano e, talvolta, predominano sull’aspetto fisico.

Le tecniche utilizzate dallo psicologo dello sport consentono all’atleta di divenire consapevole delle proprie modalità abituali di pensiero, di imparare a gestire meglio  le emozioni e la fatica fisica.

Elenco delle principali tecniche utilizzate in ambito sportivo:

  • Rilassamento ;
  • Abilità di immaginazione e di visualizzazione (Imagery);
  • Training Propriocettivo;
  • Allenamento Ideomotorio;
  • Abilità di prefiggersi delle mete (Goal setting);
  • Self-talk (dialogo interno);
  • Pensiero positivo;
  • Gestione dell’energia psico-fisica (Gestione dell’Arousal o Attivazione);
  • Abilità attentive e concentrazione (Focus interno – esterno);
  • Gestione delle situazioni ansiose e stressanti (Individuazione degli stressors).

Le abilità riportate rappresentano le strategie di base del programma di Mental Training.

Lo psicologo dello sport deve lavorare anche su altri aspetti : la figura dell’allenatore, la motivazione e l’autostima, i fattori di distrazione prima e durante la gara, la comunicazione, la leadership, le emozioni, i possibili disagi dell’alimentazione avvalendosi anche della somministrazione di test.

Un’altra metodologia utilizzata dallo psicologo dello sport e scientificamente validata è la Mindfulness.

La Mindfulness può aiutare gli atleti a migliorare le loro performance, a lottare con la stanchezza, con i pensieri e le sensazioni spiacevoli e a imparare ad essere attenti nel momento presente, in quelle situazioni in cui è richiesta la massima concentrazione.

Recentemente, si è sviluppato un crescente interesse nel collegamento che esiste fra lo stato di flusso e la Mindfulness.